REGOLE DEL TRAFFICO IN ITALIA

Sarebbe un peccato se il tuo viaggio in Italia fosse accompagnato da una multa. Dai un'occhiata ai nostri consigli su come goderti la gara di Formula 1 a Monza senza costi aggiuntivi.

Le strade italiane sono tappezzate di autovelox automatici. Tuttavia, c'è un vantaggio: sono sempre segnalati da cartelli stradali con la scritta "controllo elettronico della velocità" e il simbolo di un vigile. Le autostrade sono dotate di un sistema Tutor che misura la velocità media dei veicoli tra un tratto e l'altro. In breve, conviene rispettare i limiti di velocità.

LIMITI DI VELOCITÀ

Autostrade 130 km/h
Strade 100 km/h
Città 50 km/h

VIGNETTE/PEDAGGI

  • In Italia viaggiare in autostrada è piuttosto costoso. Le tariffe si pagano tramite pedaggio e l'importo dipende dalla società che gestisce il tratto e da quanto è stato difficile costruirlo. Ad esempio, attraversare tratti alpini con molte gallerie e ponti è più costoso rispetto ai tratti pianeggianti.
  • È possibile calcolare in anticipo il costo del pedaggio sul sito della società Autostrade per l'Italia.
  • La buona notizia è che il sistema di riscossione dei pedaggi non è troppo complicato. Si prende un biglietto al casello quando si entra in autostrada e si paga quando si esce dall'autostrada, a centinaia di chilometri di distanza. È possibile pagare con la carta in un attimo. Consigliamo questa opzione come la più veloce. È anche possibile utilizzare il sistema di abbonamento Telepass, ma non è molto conveniente se vai in Italia solo una volta.
  • Attenzione all'autostrada A36 Pedemontana Lombarda, situata a nord di Milano. Non ci sono caselli. Esiste invece il cosiddetto sistema free-flow. Ciò significa che la targa viene scansionata e il pedaggio deve essere pagato online.
  • Evitare le autostrade per recarti al Gran Premio d'Italia di F1 è scomodo. Le strade parallele attraversano spesso città, la velocità è spesso ridotta a 60 km/h e i tempi di percorrenza sono molto lunghi.

ALCOL AL VOLANTE

Italia? Produce un vino fantastico! La buona notizia è che puoi bere anche se devi guidare durante il weekend di Formula 1 a Monza. Ma non esagerare: il limite è di soli 0,5 g/l (un'alcolemia di 0,05), pari a circa due bicchieri di vino.

Attenzione perché le sanzioni sono severe se si supera questo generoso limite. La tariffa minima è di 1.300 euro e la massima di 3.000 euro. Si rischia anche la revoca della patente e, se si supera di molto il limite, il carcere.

COSA FARE SE RICEVO UNA MULTA

Gli agenti di polizia e i carabinieri italiani sono molto comunicativi e amichevoli. Tuttavia, possono essere duri se si infrangono le regole. E non solo nel traffico.

Supponiamo che hai ricevuto una multa per eccesso di velocità misurata dal sistema automatico. In questo caso, la polizia informerà il proprietario dell'auto con una lettera. Ti consigliamo di pagare la multa, che di solito non supera le poche decine di euro, a meno che l'eccesso di velocità non sia stato grave. È più sicuro che non rischiare di avere problemi con la polizia durante la tua prossima visita in Italia.

Per qualsiasi informazione contattateci. Siamo a vostra disposizione all’indirizzo:

info@F1Italy.com


ticket gp logo

2024 © F1ITALY.COM
Termini e condizioni

Informazioni

Consegna gratuitaConsegna gratuita

Pagamenti sicuri e protettiPagamenti sicuri e protetti

Buoni regaloBuoni regalo

Biglietto Print@homeBiglietto Print@home

Pagamento
Paypal Visa MasterCard GoPay Stripe Comgate Apple Pay Google Pay

Abbiamo stabilito partnership con circuiti, organizzatori e partner ufficiali. Poiché non collaboriamo direttamente con il proprietario delle licenze di Formula 1, è necessario che includiamo la seguente dichiarazione:

This website is unofficial and is not associated in any way with the Formula 1 companies. F1, FORMULA ONE, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, GRAND PRIX and related marks are trade marks of Formula One Licensing B.V.

Website by: HexaDesign | Update cookies preferences